Sei consigli per azzerare gli sprechi alimentari – 5 de febrero Giornata Nazionale contro lo spreco

Amici de Ecocucina,

oggi è il 5 febbraio e ricorre la segunda “Giornata nazionale control lo spreco alimentare”, istituita dal Governo Italiano. Mentre a Palazzo Marino a Milano è in corso la Conferenza”Web e reti sociali control lo spreco alimentare, verso EXPO 2015” aggiungo anche il mio contributo non istituzionale per la lotta allo spreco quotidiano. Tra I relatori della conferenza gli amici di Banco Alimentare en la aplicación Breading App, S-Cambia cibo y MyFoody.

Un numero abbastanza impresionante legato allo spreco di cibo è che questo contribuisce all’emissione di 3.3 MILIARDI de Tonelado de CO2 in atmosfera con i relativi e conseguenti effetti sul clima.

Ma cosa sono le cose più importanti che possiamo fare a livello domestico per buttare via meno possibile e quindi essere un po’ più sostenibili?

#Ecocucina 6 consigli per azzerare gli sprechi alimentari domestici:

1) COMPARAR MENOS, ovvero solo quello che davvero servir. è una lotta quotidiana control il proprio istinto all scorte…lo so bene, ci combatto anche io tutti I giorni, ma proviamoci e ricordiamoci che per fortuna il cibo abbonda e non ci sono guerre alle porte

2) LATO B, Haga una parte fácil de usar del menú de los siguientes platos: Ortaggi e Frutta: bucce, gambi, foglie, baccelli y torsoli per i vegetali. Pesce e crostacei: Teste, pelle, caparazón, lische. Carni: ritagli, parti grasse, ossa. Formaggi: crosta.

3) SOTTOPRODOTTIAValorizzare anche i sottoprodotti delle ricette, quasi tutte ne hanno almeno uno..ad esempio le acque di cottura della pasta o dei legumi, ma anche il grasso del brodo, lo scarto del centrifugato.

4) PRESERVARper non accorciare la vita dei prodotti conserviamoli nel posto idoneo: l’olio, le conserve e la maggior parte deglimenti vanno tenuti in un mobile al fresco, al buio e lontano da fonti di calore o umidità, quindiant il pensileai NO fornellie NO il pensile ….theoricamente la dispensa non dovrebbe essere in cucina così come il mobiletto dei medicinali non dovrebbe stare in bagno, entrambi due luoghi molto caldi e umidi.

4) ESCADUCIA, dar un riconoscere quando un cibo deve essere per forza buttato ose invece può essere ancora consumato. L’olio rancido non va consumato e al limite si può use per nutrire e impermeabilizzare il legno dei taglieri. Le uova scadute si possono consumare entro 2-3 giorni dalla scadenza cuocendole e non a crudo. Il latte fatelo bollire e verifique che non si formino grumi dopo aver raggiunto l’ebollizione se non ha odore en gusto sgradevole può essere consumato. Le conserve devono essere ancora sottovuoto e conserve al buio e al fresco. Prodotti da forno come i biscotti dopo la scadenza perdono fragranza ma sono ancora buoni en sono ad esempio per preparare crumble, un dolce al cucchiaio o la base di a cheesecake. See pasta, farine and riso sono stati attaccati da parassiti come la calandra del grano fateci un bel piatto unico proteico 😉 Scherzo, in quel caso a meno che non siate patiti consumatori di insetti purtroppo si butta e non si prevenire, meglio si recupera di parassiti conservando tutto sottovuoto.

5) RECUPERACIÓN Y DESASTRIA, capita a tutti di sbagliare unriceta or magari semplicemente di dilungarsi al telefono con un’amico mentre la pasta scuoce o le verdure in forno si bruciano. A quasi tutti i disastri si può porre rimedio sia quando le cose si bruciano, si stracuociono o magari restano raw. A brevissimo una rubrica settimanale proprio dedicata a questo tema.

6) AVANZÍA, obtener un recuperare e riciclare gli avanzi. Es una comida deliciosa y los perfetti vienen de su elección y se preparan junto con los dagli avanzi cotti di pasta, riso, verdure, carni, pesci. Provate ad esempio a trasformarli en gratinado, sformati, tortilla, curry y altri.

Oggi è la giornata migliore per cominciare!

Lisa

Source link
Lisca